Voucher digitalizzazione 2021: i finanziamenti in corso per le PMI

voucher-digitalizzazione

I Voucher Digitalizzazione emessi da Stato e Regioni tra il 2020 e il 2021, sono una serie di aiuti offerti alle PMI, spesso a fondo perduto. Ma non solo. Esistono altri finanziamenti e vantaggi fiscali, tutti con l’obiettivo di supportare le Imprese nel processo di digitalizzazione e nell’aggiornamento tecnologico.

Infatti, il rinnovo delle tecnologie, unito agli incentivi e ad una strategia d’impresa proattiva, possono diventare strumenti concreti di un rilancio delle PMI e delle Micro Imprese Italiane.

Di seguito, alcuni dei principali Bonus e aiuti alle Aziende.

Voucher Digitalizzazione 2020 – 2021

È un aiuto che lo Stato Italiano offre alle Imprese che necessitano di rinnovare le tecnologie aziendali e prevede un massimo di 10000 euro di erogazione a fondo perduto.

I voucher rappresentano sostanzialmente dei rimborsi successivi all’adeguamento tecnologo dell’azienda richiedente, la quale dovrà presentare domanda sul sito Invitalia, nella sezione Accoglienza Istanze. Su questo sito è possibile controllare anche l’andamento della domanda e l’accettazione e la quantità di denaro erogato, che non dovrebbe essere maggiore del 50% delle somme spese per l’adeguamento tecnologico.

Bandi e tempistiche sono pubblicati periodicamente sul sito del Ministero per lo Sviluppo Economico.

Voucher Digitalizzazione: Cosa finanzia

Il voucher è utilizzabile per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:

  • Migliorare l’efficienza aziendale;
  • Modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti Tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
  • Sviluppare soluzioni di e-commerce;
  • Fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • Realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

Gli acquisti vanno completati in seguito alla pubblicazione sul sito web del Ministero del provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher adottato regione per regione.

Informazioni e bandi: https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/voucher-digitalizzazione#comefunziona

Domande: https://agevolazionidgiai.invitalia.it/

5 motivi per scegliere il noleggio operativo nella tua Azienda

Smart Money, ovvero il rilancio delle start-up Innovative

Il decreto del Ministro dello sviluppo economico del 18 settembre 2020 ha definito modi e tempistiche per l’attivazione degli interventi di agevolazione economica previsti dall’articolo 38, comma 2, del “decreto Rilancio”, in favore delle start-up innovative.

Anche per i progetti “Smart Money”, le agevolazioni sono restituite nella forma di contributo a fondo perduto, in misura pari all’80% delle spese sostenute e ritenute ammissibili per il compimento dei piani di attività, nel limite massimo di 10.000,00 euro per start-up innovativa.

Scopo delle agevolazioni “Smart Money”, quello di rafforzare il sistema delle start up innovative del territorio italiano, mediante il sostegno ai progetti e alle pianificazioni strategiche previste. Ad esempio, si finanziano:

  • La consulenza organizzativa, operativa e strategica finalizzata allo sviluppo e all’implementazione del progetto;
  • La gestione della proprietà intellettuale;
  • Il supporto nell’autovalutazione della maturità digitale;
  • Lo sviluppo e lo scouting di tecnologie;
  • La prototipazione, ad esclusione del prototipo funzionale;
  • I lavori preparatori per campagne di crowfunding;
  • Solo se associata alla fornitura di servizi rientranti negli ambiti che precedono, la messa a disposizione dello spazio fisico e dei relativi servizi accessori di connessione e networking necessari per lo svolgimento delle attività di progetto.

Chi può partecipare ai Bandi Smart Money

Per accedere è necessario presentare progetti di sviluppo innovativi e scalabili.

Si possono ottenere le agevolazioni previste dal Bando Smart Money se si rientra nei seguenti requisiti:

  • L’essere classificabili come piccole imprese, ai sensi di quanto previsto all’allegato 1 del regolamento (UE) n. 651/2014;
  • Essere regolarmente costituite da meno di 24 mesi e iscritte nell’apposita sezione speciale del Registro delle imprese;
  • Trovarsi nelle prime fasi di avviamento dell’attività o nella prima fase di sperimentazione dell’idea d’impresa (pre-seed), oppure sono nella fase di creazione della combinazione product/market fit (seed);
  • Avere sede legale e operativa ubicata su tutto il territorio nazionale;

Leggi tutti i requisiti e le scadenze à https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/smart-money

Il nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0

All’interno del Nuovo Piano Transizione 4.0 è previsto il Credito d’imposta per investimenti in beni strumentali, di cui abbiamo già parlato in questo articolo.

Il Credito d’imposta è pensato per supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a realtà situate nel territorio italiano.

Il nuovo Piano Nazionale Transizione 4.0 si pone due obiettivi fondamentali:

  • Stimolare gli investimenti privati;
  • Dare stabilità e certezze alle imprese con misure che hanno effetto da novembre 2020 a giugno 2023.
  • È confermata la possibilità, per i contratti di acquisto dei beni strumentali definiti entro il 31/12/2022, di beneficiare del credito con il solo versamento di un acconto pari ad almeno il 20% dell’importo e consegna dei beni nei 6 mesi successivi (quindi, entro giugno 2023).

Le importanti novità introdotte nel 2020 (Legge 260/2019) e prorogate anche nella Legge di Bilancio 2021, come il superammortamento e iperammortamento, sono confluite nel credito d’imposta.

Informazioni, bandi e scadenze:

  • https://www.mise.gov.it/index.php/it/transizione40

Bando MISE “Digital Transformation”

L’obiettivo del bando è di sostenere la trasformazione tecnologica e digitale delle Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), tramite lo sviluppo di progetti finalizzati all’implementazione delle tecnologie abilitanti individuate le Piano Nazionale Impresa 4.0 e altre tecnologie digitali di filiera.

I progetti finanziati dal Bando Digital Transormation devono contenere l’attivazione delle tecnologie abilitanti individuate dal Piano nazionale impresa 4.0. come:

  • Advanced manufacturing solutions;
  • Addittive manufacturing;
  • Realtà aumentata;
  • Simulation;
  • Integrazione orizzontale e verticale;
  • Industrial internet;
  • Cloud, cybersecurity, big data e analytics.

Informazioni, Bandi e scadenze

https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/digital-transformation

Bando voucher SPRINT 2021

Destinato alle microimprese e piccole imprese iscritte alla Camera di Commercio di Torino, il Bando voucher SPRINT 2021 prevede l’erogazione complessiva di 2 milioni di euro, allo scopo di aiutare le piccole imprese ad affrontare la situazione di crisi causata dall’emergenza COVID-19.

SPRINT è l’acronimo di Sostegno Progetti Ripartenza Imprese & Nuove Tecnologie e con l’erogazione di contributi a fondo perduto la Camera di commercio di Torino.

Le spese ammesse

L’acquisto di beni (nuovi e/o usati) e servizi strumentali, nonché servizi di consulenza e formazione, finalizzate a fronteggiare l’emergenza COVID 19, riferite alle seguenti tipologie. Altre spese ammesse dal bando sono:

  1. Per acquisto o locazione di notebook e PC, tablet, pendrive USB, stampanti, scanner e relativi accessori purché finalizzati al lavoro a distanza;
  2. Per acquisto o locazione di apparati orientati alla telematizzazione delle attività: webcam, microfono, altoparlanti, sistemi integrati per la videoconferenza (ivi incluso apparecchi fotografici, purché legati al lavoro a distanza e alla attività on line);
  3. Per acquisto di tecnologie e servizi in cloud in grado di garantire forme di collaborazione a distanza, incluse spese e contratti per abbonamento a servizi in cloud in modalità software as a service;
  4. Per acquisto e installazione VPN, VoiP, sistemi di Backup / ripristino dei dati e sicurezza di rete;
  5. Per configurazione delle reti e degli strumenti per il lavoro a distanza;
  6. Per software per servizi all’utenza (es. siti web, app, integrazioni con provider, servizi di pagamento, piattaforme e-commerce e sistemi di delivery);
  7. Per acquisto di strumentazione e servizi per la connettività (es. modem e router Wi-Fi, switch, antenne, esclusi i dispositivi di telefonia mobile).
  8. Spese di consulenza e di formazione strettamente connesse agli investimenti precedenti;
  9. Spese di consulenza e formazione per la messa in sicurezza delle strutture aziendali, necessarie per allinearsi alle norme in tema di gestione dell’emergenza sanitaria collegata al COVID-19;
  10. Per acquisto di materiale per delimitare spazi e marcare distanze di sicurezza;
  11. Per acquisto di strumenti per la misurazione della temperatura corporea delle persone che entrano in contatto con la struttura e sistemi di controllo accessi;
  12. Per acquisto di barriere separatorie (schermi in vetro, pannelli in plexiglass, ecc.);
  13. Per acquisto di materiale segnaletico e informativo.

Consulta il Bando https://www.to.camcom.it/sprint2021

Partecipa https://agevolazionidgiai.invitalia.it/

Soluzioni per il rinnovo delle tecnologie aziendali e adeguamento alle misure definite dai Bandi di digitalizzazione

Oggi le PMI e le micro imprese possono adeguarsi alle misure definite dai Bandi del Mise e ricevere gli incentivi e le agevolazioni fiscali previste rinnovando le tecnologie abilitanti o acquistandole ex novo scegliendo:

  • I costi competitivi garantiti dalla collaborazione con Fastbrain Engineering S.r.l. che assicura il miglior compromesso tra disponibilità e prezzo, consentendo di ottimizzare e ridurre i costi gestionali degli acquisti e dell’organizzazione della logistica.
  • La formula del noleggio operativo con cui ottenere più tecnologie abilitanti pagando una piccola rata mensile e ottenendo al contempo assistenza, benefici fiscali, vantaggi economici, gestionali e soluzioni performanti.
  • Scopri di più sul Noleggio operativo.

Richiedi il rinnovo delle tecnologie aziendali ad un costo vantaggioso per:

  • IIOT Industrial (IOT): smart objects, come le Telecamere di videosorveglianza, dispositivi di controllo accessi, reti wifi di tipo mesh, controllo illuminazione;
  • Industrial analytic; come i Sistemi ERP di gestione delle informazioni aziendali;
  • Cloud Manufacturing – sistemi di condivisione delle informazioni, cloud ibrido, sicurezza dei dati digitali;
  • Workstation complete e innovative per i dipendenti e per i tuoi progetti più avanzati;
  • Stampanti modulabili di ultima generazione;
  • Etichettatrici smart per la sicurezza e segnaletica Aziendale.
Rinnova subito le tecnologie della tua PMI e rendila di nuovo competitiva

Perché scegliere Fastbrain

Fastbrain Engineering S.r.l. Certified Partner dei principali Player tecnologici, tra cui Brother, Lenovo, Synology, offre soluzioni d’acquisto personalizzate e adatte alle esigenze dei professionisti. Offre, inoltre, assistenza pre e post vendita, noleggio operativo incluso.

Siamo un interlocutore centrale nella distribuzione wholesale ICT e uno dei principali operatori su tutto il territorio nazionale nel mercato della distribuzione di prodotti informatici e tecnologici. Caratteristica fondamentale e vantaggio competitivo è la selezione dei brand di spicco e dei prodotti di punta delle categorie merceologiche più richieste.

Info: info@fastbrain.it | Tel 011.0376.054

Contattaci per una consulenza gratuita